Tim modifica le condizioni contrattuale ma riempie di Giga gli under 30

Tim modifica le condizioni contrattuale ma riempie di Giga gli under 30

In questa estate caldissima gli operatori di telefonia mobile nazionale stanno affrontando non pochi problemi, primo fra tutti l’arrivo di un nuovo rivale, Iliad.

Con una super promozione l’operatore low cost francese sta conquistando una sua fetta di utenza, anche se non tutte le zone sono coperte in egual misura e tanti stanno lamentando problemi soprattutto per quanto riguarda la copertura in 4G.

Vodafone, dal canto suo, deve fronteggiare un’emorragia di clienti: in tantissimi, dopo un duplice aumento delle tariffe messo a segno dall’operatore rosso negli ultimi mesi, hanno preferito migrare altrove, visto anche che la concorrenza non manca certamente.

Tim, dal canto suo, continua con le sue strategie pensate soprattutto per i più giovani che, più che i minuti o gli sms, sono allettati dai giga: per un giovane, si sa, i giga di connessione non bastano mai.

Ed è così che, a fianco della novità introdotta dalla soluzione da 50 giga complessivi, TIM ha pensato di continuare a rinnovare la Super One, una promozione raggiungibile indipendentemente dall’operatore di provenienza.

In buona sostanza, per chi sceglie di passare a Tim, al costo mensile di 16,22 euro, l’offerta permette il raggiungimento di 34,8 giga di traffico dati alla velocità del 4G (di cui oltre 30 giga sono un regalo dell’azienda stessa) e minuti illimitati di chiamate verso qualsiasi numero di telefono in Italia.

L’attivazione, però, richiede l’acquisto di una nuova SIM ricaricabile, con portabilità e sottomissione ad un vincolo contrattuale della durata complessiva di 24 mesi (pena il pagamento di una quota per il recesso anticipato).

Ma Tim strizza l’occhio anche agli amanti del calcio, che vogliono fruire della visione delle partire tramite la nuova piattaforma DAZN.

Nelle ore scorse i vertici di Perform hanno infatti ufficializzato che anche i clienti TIM avranno un canale preferenziale per la visione di DAZN. Sono già stati palesati anche quelli che saranno i termini dell’accordo.

Di base tutti i clienti del provider potranno avere non uno ma ben due mesi di visione gratuita per la Serie A, la Serie B e le altre competizioni previste da Perform. Allo stesso tempo in futuro si potrebbe pensare ad una liason tra DAZN e TIMvision, il portale web di casa TIM.

Parallelamente, Tim ha anche annunciato a suoi utenti che da sabato 1 settembre 2018 le clausole contrattuali delle modifiche unilaterali saranno riformulate.

Ad ogni operatore è consentito modificare unilateralmente le condizioni contrattuali a condizione che ai clienti sia data apposita comunicazione con almeno 30 giorni di anticipo, il tutto garantendo il diritto di recesso senza penali o costi di disattivazione.

Sul comunicato ufficiale, l’operatore precisa quindi che “potrà avvalersi della suddetta facoltà di modificazione unilaterale delle condizioni economiche delle condizioni contrattuali e di erogazione/fruizione dei servizi; per esigenze tecniche, gestionali e/o economiche, quali, a titolo esemplificativo, mutamenti delle politiche commerciali e/o mutamenti tecnici delle piattaforme di rete e/o delle strutture di produzione o di commercializzazione; per mutamento della disciplina normativa e regolamentare di riferimento e/o dei pertinenti orientamenti giurisprudenziali anche connessi a aspetti tecnici e/o gestionali dei servizi forniti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *