Sony assume investigatori privati

Dopo una settimana dagli attacchi verso i server di Sony, la società fa sapere di aver reclutato un ex agente speciale della US Naval Investigative Service per lavorare a fianco degli esperti di sicurezza di Guidance Software and Protiviti, il tutto per trovare gli hacker colpevoli.


L’FBI, inoltre, ha avviato una indagine separata. Il Wall Street Journal ha dichiarato che gli attacchi sembrerebbero partiti dalla Malesia ma non si è ancora sicuri di ciò, dato che il server potrebbe essere usato sole come “tramite”.
“Loro sono hacker. Non sappiamo dove porteranno il prossimo attacco”, ha dichiarato un portavoce della Sony

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.