Il MezzoMill crea un controllore NES come tavola di circuito di percezione capacitiva

Ogni progetto Kickstarter ha bisogno di un buon gancio per attirare l’attenzione di potenziali investitori. Dopo tutto ci sono così tanti tra cui scegliere. Il MezzoMill non è eccezionale e il suo gancio interesserà chiunque possiede una console NES  è indietro con il gioco. Il MezzoMill è una fresatrice progettata per creare tavole di circuito fuori dai piccoli moduli di rame. I suoi usi sono molti, ma il progetto di esempio è piuttosto eccezionale: funziona completamente con il controllore NES ed è praticamente un piatto di rame. Sebbene non ottimale, il controllore della tavola di circuito è stato combinato con un Arduino e un codice di supporto per permettergli di agire come una sostituzione per un controllore NES ufficiale. Se vi state chiedendo come fa il modulo di rame ad agire come un controllore, è semplice…utilizza una percezione capacitiva per permettere a varie regioni del rame di essere rilevate come bottoni. Sfortunatamente non sembra che l’esempio del controllore NES abbia attirato così molto l’attenzione per il progetto.

La pagina MezzoMill Kickstarter ha rialzato solo di 1,191$ del suo obiettivo di 30.000$ con 8 giorni restanti. Questo è veramente un obiettivo difficile, ma il progetto sembra utile. Il MezzoMill consiste in una macchina cubo di 33cm capace di incidere tavole fino a 2×3 pollici. In modo efficace vi permette di prendere un progetto di circuito e produrre una tavola di lavoro utilizzando software personalizzato per aiutare il processo di stampa, iterarlo quindi fuori fino a quando è esattamente quello di cui avete bisogno. E lavora per mezzo di un collegamento USB con Windows, Mac o Linux. Un punto a cui attaccarsi è il prezzo. Se verificate la quantità di impegno per cui richiede 1,999 $ un pacchetto MezzoMill di base assemblato completamente, ci sono comunque opzioni più economiche, ma spero che il MezzoMill diventi una soluzione di fresatura di circuito prontamente disponibile, anche se dubito che questo accada con Kickstarter a meno che non ci sia una corsa di denaro prima della data di chiusura del progetto, il 31 gennaio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.