News Social Network

Facebook, l’annuncio funebre: morti 2 Mln di utenti incluso Zuckerberg

L’annuncio funebre di Facebook: il giorno 11 novembre per il social sono morti 2 milioni di utenti incluso Mark Zuckerberg.

Non è uno scherzo: è proprio successo. Molti utenti aprendo il loro profilo l’11 novembre si sono resi conto di essere morti e che la loro bacheca era affollata di condoglianze, e ricordi da condividere per celebrare la loro vita stroncata troppo in fretta.

Magari qualcuno si sarà chiesto di che cosa erano morti. A qualche persona cara sarà venuto un infarto e chi stava loro vicino, vedendoli in carne e ossa digitare sul PC, avrà pensato che erano fantasmi. Chissà.

Ironia a parte, il social blu ha toppato ancora. La spiegazione è semplice: è partito il solito bug che ha attivato il messaggio in memoria dei defunti introdotto da Facebook nel 2015.

Che cosa abbia potuto attivare il bug “funebre” al momento non è dato di sapere.

Come molti ormai sapranno, sul social di Zuckerberg c’è la possibilità di indicare nelle impostazioni del profilo se, al momento della nostra dipartita, vogliamo che il nostro account sia reso commemorativo oppure sia eliminato in modo permanente dal social.

Dal quartier generale di Facebook si scusano per il “terribile errore che abbiamo immediatamente risolto”.

Intanto però la notizia in Rete è diventata virale. Ovviamente è stata pesa con tanta ironia. C’è chi si chiedeva se davvero fosse ancora vivo, chi annunciava di essere morto davvero dopo una settimana molto pesante e chi, come Ryan Calo, riferendosi alle recenti elezioni USA, si è chiesto se dopo l’elezione di Donald Trump “non siamo tutti un po’ morti”.

Tags

About the author

Redazione Giga

Redazione Giga

La redazione di Gigabitpc si occupa della stesura dei contenuti per la rivista online.

Add Comment

Click here to post a comment