Arrestati gli hacker colpevoli per Sony

Ieri, in Spagna, sono stati arrestati tre presunti hacker accusati di aver coordinato gli attacchi informatici a siti come Sony, Playstation, Bankia, Enel, e dei governi di Egitto, Algeria, Libia, Iran, Colombia e Nuova Zelanda.

La polizia riferisce di aver condotto gli arresti a Barcellona, Valencia e Almeria e che in una delle tre case è stato trovato un server che faceva da “collegamento” per l’ attacco a moltissimi siti citati in precedenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.