1 hacker su 4 è un informatore

Secondo il quotidiano inglese The Guardian un hacker su quattro lavora per l’ FBI, fa quindi l’ informatore.

Il Guardian cita come esempio quello di Adrian Lamo, l’hacker che l’anno scorso contribuì all’arresto di Bradley Manning, un analista informatico dell’esercito americano. Manning aveva confidato a Lamo di aver passato a WikiLeaks diversi documenti riservati, e Lamo riferì al cosa alle autorità federali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.