Scuola e tecnologia: solo tablet e niente carta nel futuro degli studenti?

Immaginate di vedere andare a scuola i vostri bimbi senza zaino, senza astuccio e senza libri. Immaginate di veder nelle loro tasche un piccolo oggetto elettronico, l’unico strumento da portare in classe. “Immagina, puoi”, è lo slogan di una vecchia pubblicità ed è adatto anche in questa situazione. Eh sì, perché in molte scuole tutto questo è già reale. Finalmente la tecnologia è entrata nella cultura scolastica e nell’apprendimento. E il Tablet sarà uno strumento che rivoluzionerà l’assorbimento di contenuti e il modo di vivere la scuola. E’ comodo, pratico, piccolo e può contenere tantissime informazioni, sicuramente più di quelle contenute nei libri di testo.

Così gli alunni potranno scaricare direttamente da internet gli ebook di ciascuna materia di studio o, come accade a Brindisi, i testi redatti direttamente dai propri insegnanti al modico costo di 5 euro, disegni da colorare online e avere così tutto quello che occorre per lo svolgimento di un anno scolastico a portata di mano, anzi di clic. Questi dispositivi potrebbero, e sono, collegati con le LIM, le famose lavagne interattive e multimediali, che facilitano il momento dell’apprendimento con la visione di video, filmati o file .mp3 direttamente da internet, con l’utilizzo della connessione wi-fi incorporata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.