L’istallazione del supercomputer petaflop Blue Waters inizia

La Blue Waters sarà uno dei supercomputer più potenti sul pianeta quando sarà costruito. Ci si aspetta che le sue prestazioni prolungate superino 1 petaflop, che sarà messo a buon uso affrontando i problemi del mondo reale nei campi di scienza e ingegneria. Tuttavia, la macchina è stata approvata per finanziare nel 2007 e deve ancora essere costruita al Centro Nazionale per le Applicazioni (NCSA) Supercomputing trovati all’università dell’Illinois. Il problema: Complessità. IBM ha speso tre anni tentando di pianificare la costruzione e quindi ha gettato l’asciugamano. Quindi Cray è intervenuto e la macchina si avvia ora ad essere installata, con una data di completamento attesa prima che il 2012 sia finito. Cray sta ricevendo $188 un milione per costruire Blu Waters, ed è chiaro per vedere perché la macchina è così cara.

Utilizzerà 235 armadi Cray XE6 che utilizzano i 6200 processori di 16 nuclei Opterondi AMD combinati con 4GB di memoria per nucleo Opteron per un totale di 1.5 petabytes. L’invio di messaggi sarà maneggiato per il Gemini scalabile di Cray ad alte prestazioni collegate e il sistema eseguirà  il software Linux scalabile e GPU/ CPU di Cray Programmando Ambiente. Anche quando il sistema detto sopra sarà costruito, Cray intende espandersi su esso con un ulteriore 30 armadi contenenti lame Cray XK6 che utilizzano Nvidia e sono TeslaGPUs con architettura Kepler.  Quanto al deposito, ci saranno 500 petabytes disponibile e 300Gbps larghi collegamenti di area. Il file system che tratta di questo deposito sarà il file system Cray Lustre parallel, che è capace di terabyte a seconda della larghezza di banda del deposito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.