L’Europa stampa nuove banconote difficilmente falsificabili

Europa stampa nuove banconote difficilmente falsificabili

Il problema, da anni, è sempre lo stesso: i falsari diventano di giorno in giorno più sofisticati nelle loro tecniche, riuscendo a replicare quelle che la Zecca mette in atto nelle nuove banconote.

La Banca centrale europea ha però appena realizzato nuove banconote che, almeno sulla carta, sono difficilissime da copiare, oltre ad essere estremamente resistenti, non distruttibili nemmeno se lavate o stirate.

Dal prossimo 28 maggio, l’istituto di Francoforte rilascerà le nuove banconote da 100 e 200 euro.

In questo modo si va a completare la serie Europa iniziata con l’emissione della nuova banconota da 5 euro del 2013, nell’ambito di una precisa strategia di contrasto alla falsificazione, che ha previsto anche il recente stop alla produzione del taglio da 500 euro.

Le nuove banconote, leggermente più basse di quelle attualmente in circolazione, presentano l’effige di Europa, la dea ellenica che dà il nome all’intera serie. Il ritratto della divinità è stato realizzato dal fumettista tedesco Reinhold Gerstetter.

Nella parte superiore della striscia argentata – come spiega Bankitalia – c’è un ologramma con satellite, con il simbolo dell’euro che, muovendo la banconota, ruota attorno al numero. Inoltre, sempre muovendo la banconota, la cifra brillante, nell’angolo inferiore sinistro produce l’effetto di una luce che si sposta in senso verticale e il numero cambia colore, passando dal verde smeraldo al blu scuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *