iPhone 7, i modem Intel rallentano la connessione

Cellular Insights ha fatto una ricerca i cui risultati sono impietosi per iPhone 7 di Apple: i dispositivi dotati di modem Intel abbassano le prestazioni delle connessioni wireless.

I britannici che hanno acquistato l’ultimo arrivato di casa Apple, hanno avuto un’amara sorpresa: gli iPhone 7 che adottato un modem Intel hanno una connessine inferiore rispetto ai telefoni che adottano hardware Qualcomm.

Ma la beffa diventa doppia per i cugini inglesi se si pensa che fra i device più veloci (ossia quelli non dotati di modem Intel), ci siano anche gli iPhone 7 destinati al mercato cinese, giapponese e statunitense.

E così Apple, che in fatto di strategia di marketing non è mai stato seconda a nessuno, stavolta affidandosi all’Europa per il suo modem, ha toppato alla grande.

A Cupertino hanno pensato di diversificare le forniture per allacciare nuovi rapporti commerciali. E l’idea in sé, almeno dal punto di vista teorico, era vincente ma, nel concreto, è stata un po’ un fallimento.

E così, dopo diverse lamentele degli utenti, la società di analisi Cellular Insghits ha testato diversi iPhone 7. I risultati hanno dimostrato che la velocità e la potenza della LTE all’interno di condizioni ambientali ottimali è uguali per tutti gli iPhone 7 (sia quelli con modem Intel, sia quelli con Qualcomm).

I problemi iniziano quando non ci si trova nelle condizioni ottimali dei laboratori di sperimentazione.  Fuori da questi, ossia negli ambienti comuni, il segnale del modem Intel comincia a farsi debole per vari motivi. Perché capita questo? Probabilmente perché le reti europee si allineano su standard precisi, diversi da quelli oltreoceano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.