Google lancia la realtà virtuale per gli studenti STEM

Google lancia la realta virtuale per gli studenti STEM

Google lancia i laboratori basati sulla realtà virtuale per aiutare gli studenti STEM, l’acronimo STEM sta per Science, Technology, Engineering and Mathematics.

Gli studenti che studiano materie STEM avranno nuovi strumenti grazie alla realtà virtuale che potrebbe aiutarli a svolgere un lavoro più pratico lontano dai laboratori fisici.

Google ha collaborato con gli specialisti di simulazione di laboratorio virtuale Labster per collaborare allo sviluppo di 30 laboratori basati sulla realtà virtuale, per qualsiasi cosa, dall’esame degli organismi al microscopio al sequenziamento del DNA.

Gli studenti avranno anche il vantaggio di tecniche non disponibili nel mondo reale, come vedere e manipolare il DNA a livello molecolare.

Utilizzando l’auricolare Daydream View di Google o il Mirage Solo di Lenovo con Daydream, gli studenti possono svolgere compiti senza dover utilizzare il proprio tempo in un vero laboratorio, spesso da prenotare e che a volte può essere molto richiesto da altri studenti o difficile da raggiungere per chi è lontano da casa.

Attraverso la sua capacità di portare le persone ovunque, la realtà virtuale può essere una risorsa potente per gli studenti che altrimenti non avrebbero accesso al tempo di laboratorio di cui hanno bisogno per completare i loro studi“, ha spiegato il responsabile del programma Courtney Hampson.

L’Arizona State University ha già iniziato a utilizzare i laboratori virtuali mentre l’Università del Texas a San Antonio, la McMaster University e altre istituzioni negli Stati Uniti e in Europa stanno per seguire gli stessi passi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *