FBI: Rubati milioni di dollari da hacker cinesi

L’ FBI denuncia circa 11 milioni di dollari sottratti alle aziende USA tramite bonifici non autorizzati e destinati a conti in Cina.
Fra marzo 2010 e aprile 2011 sono stati infatti registrati circa 20 episodi di phishing simili tra loto, che hanno visto il furto dei dati bancari di molte aziende e successivo trasferimento di denaro (importi da 50mila a 980mila dollari) verso beneficiari cinesi. Ovviamente non si è a conoscenza degli intestatari dei fondi di destinazione dei dollari, ma si associano a queste operazioni i malware più “classici” e conosciuti come Zeus, Backdoor.bot e Spybot.

Le operazioni avvenivano intestando i conti alle società e avviando i bonifici, così da far si che sembrasserro dei trasferimenti interni all’ azienda.
Seconda l’ Agenzia federale Usa la cifra dei danni è doppia rispetto a quello scontrata dall’ FBI, ovvero un totale di circa 22 milioni di dollari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *