Braidio, la nuova tecnologia per la carica delle batterie

La nuovissima tecnologia per la carica delle batterie si chiama Braidio.

Ovviamente uno dei problemi principali dei device elettronici, specialmente quelli portatili, è la durata delle batterie. Ci hanno pensato a lungo gli studiosi della famosa Università del Massachussets Amherst.

E sono riusciti a sviluppare una nuova tecnologia basata sul recupero della carica in eccesso.

Di cosa si tratta esattamente? Quando un dispositivo raggiunge il livello massimo di carica, l’energia in eccesso è dirottata verso un altro dispositivo attraverso il Bluetooth, appositamente modificato nei protocolli.

Il tutto avviene tramite un lettore per l’identificazione delle radiofrequenze che si chiama RFID.

Il celebre Professor Deepak Ganesan rivela che la grandezza della batteria di un device portatile è normalmente proporzionata alla dimensione dell’apparecchio.

Braidio permette di dirottare la carica in eccesso da un portatile, che è molta, ad esempio a uno smartwatch, che ha una batteria molto più piccola, consentendone la ricarica in un tempo relativamente breve.

L’idea è tecnologicamente avanzata e intelligente. Certo in questa maniera, però, comunque non si risparmia sulla bolletta perché si ha una serie di dispositivi sempre in carica. Alla fine c’è una utilità pratica ma il risultato economico non cambia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.