Xbox, la console di Microsoft compie 15 anni

Il 15 novembre 2001 Microsoft presentava Xbox, la console innovativa destinata a rivoluzionare il mercato dei videogames.

Non c’è dubbio che nel variegato mondo dei videogiochi, la console Xbox abbia fatto storia.

Disco fisso interno e la possibilità di connettersi a una rete, per quegli anni furono novità assoluta. Ma la società di Redmond non stupì solo per questo.

La sua Xbox, infatti, offriva prestazioni notevoli e un servizio online dedicato noto a tutti come Xbox Live.

L’idea della console venne a Seamus Blackley nel del 1998. Seamus, con Kevin Bachus, Ted Hase e Otto Berkes, smontò alcuni computer portatili Dell e poi cercò di rimetterne insieme i pezzi per realizzare un prototipo di Xbox.

Al progetto fu assegnato il nome DirectX Box perché si basava sulla tecnologia API di DirectX. Microsoft voleva entrare nel mercato delle console per videogiochi per competere direttamente con Sony e PlayStation.

Così si diede da fare per realizzare una console interamente pensata per il gioco, con una architettura simile al PC ma con una flessibilità più elevata e potenza almeno due volte superiore a quella di una ipotetica PlayStation 2.

In seguito il nome DirectX Box fu cambiato in Xbox perché foneticamente faceva pensare a “carica” o “grinta”.

Per festeggiare i 15 anni di Xbox, Microsoft ha pubblicato alcuni numeri che riguardano la sua console: in questi anni i giocatori sono stati ben 222.468.423, mentre le ore passate a giocare 100.539.390.670.

Le ore trascorse a giocare in multiplayer, invece, sono state 29.000.304.183.

Dopo Xbox arrivarono Xbox 360 e l’attuale Xbox One. In cantiere c’è Xbox Scorpio, una console che dovrebbe permettere a Microsoft di tornare a essere molto competitiva in questo settore.

Il lancio di Xbox Scorpio è previsto per il 2017.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *