Londra e le sue business school prestigiose

Londra offre numerose università che godono di una reputazione internazionale per i loro corsi di laurea e master. Specialmente con la crisi economica degli ultimi anni, è diventato necessario per gli studenti andare all’estero, imparare l’inglese, aprirsi la mente e spianarsi così le strade nel  mondo lavorativo. Ci sono molti studenti internazionali che si recano a Londra per una vacanza studio e poi decidono di rimanerci, puntando su un master all’estero che possa dare la possibilità di raggiungere ambiziosi traguardi professionali. L’inglese generalmente non è un problema, perché Londra, essendo molto internazionale, offre tantissime università, alcune delle quali hanno criteri di ammissione abbastanza ragionevoli e non richiedono un inglese perfetto. Per accederci sono necessari dei test linguistici come il TOEFL o meglio l’IELTS, con un punteggio che si aggira sui 6.5 o 7. Nella scelta di un master la cosa migliore da fare è quella di controllare i ranking del Financial Time, che è una delle riviste più autorevoli in questo campo, che offre informazioni specifiche riguarda gli sbocchi professionali, lo stipendio medio dopo alcuni mesi dal titolo di laurea e tante altre… A Londra ci sono tantissime università, molte delle quali sono eccellenti. Sicuramente in prima posizione troviamo la LSE, o London School of Economics, che è un’istituzione pubblica che offre programmi master molto rinomati in campo internazionale. L’ammissione è molto dura, nel senso che è necessaria una laurea triennale con un voto minimo di 108. Nella maggior parte dei casi è richiesto il GMAT, un test logico analitico che garantisce l’accesso in molte università. Altre business school prestigiose sono la Cass o City University, l’Imperial College, situato nella bellissima zona di South Kenisgton e la London Business School, che è una delle prime al mondo per i  programmi MBA. Un’altra valida alternativa è il CEMS, che è un network di prestigiose università, tra cui la Bocconi, che offre un master chiamato MIM (Master in International Management), che negli ultimi anni ha dominato le classifiche del Financial Time.

I Vantaggi di un master all’estero sono molti e sono legati al fatto che il metodo di studio britannico sia uno dei migliori d’Europa. Le classi sono abbastanza ridotte in termine di numero di studenti e lo studio è meno teorico che in Italia. In UK infatti, hanno molta importanza i lavori di gruppo e tutte quelle attività che hanno l’obiettivo di sviluppare le doti di problem solving di uno studente. Un altro vantaggio sta nel fatto che le classi sono molto internazionali, con studenti provenienti da tutte le parti del mondo: Cina, India, America, Europa. Il beneficio di studiare a Londra sta nel fatto che la capitale inglese sia il maggior centro finanziario d’Europa e uno dei maggiori del mondo insieme a New York, Hong Kong, Zurigo e Francoforte. La maggior parte delle banche internazionali e delle società finanziarie hanno la sede proprio nella City nel centro di Londra, o a Canary Warth. Le università citate sopra godono di un’ottima reputazione e hanno accordi con le principali aziende del settore al fine di garantire ai loro studenti un inserimento agevolato nel mondo del lavoro. Il costo di un master all’estero varia dalle 10 mila sterline fino ad arrivare a 25 mila. A questo si somma il costo della vita, ma per gli studenti migliori le università offrono delle borse di studio. Per chi purtroppo non si può permettere un master nella capitale inglese, c’è la possibilità di valutare altri programmi nel Regno Unito, che costano decisamente meno, ma sono eccellenti allo stesso tempo. Nonostante l’investimento non sia da poco, un master all’estero è sempre il miglior investimento per il futuro. Ecco un sito utile per gli italiani a Londra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.