Intel: Arriva la cpu Tiger Lake a 8 core

Arriva la cpu Tiger Lake a 8 core

Quando Intel ha presentato Tiger Lake ad agosto, ha risposto a molte domande sui miglioramenti della frequenza della CPU, sui guadagni IPC (minimi) e sulle prestazioni della GPU di nuova generazione. 

Un aspetto del chip di cui non era disposto a parlare, tuttavia, era se l’imminente famiglia Intel di undicesima generazione sarebbe stata composta esclusivamente da chip a 10 nm o se avremmo visto un altro lancio “misto” con una miscela di parti a 14 e 10 nm.

Con la decima generazione, Intel ha utilizzato una combinazione di componenti quad-core e six-core per coprire il mercato. Ciò ha creato confusione su quale CPU fosse la scelta migliore, una confusione che non è stata aiutata dal fatto che Ice Lake e Whiskey Lake eccellevano in diversi carichi di lavoro.

Ora, conosciamo la risposta a questa domanda, grazie a un post sul blog pubblicato da Boyd Phelps, Corporate VP di Intel Client Computing. Per la maggior parte, il post esamina le informazioni sui 10 nm.

Il core di Willow Cove aumenta la cache di livello medio a 1,25 MB, da 512 KB. Abbiamo anche aggiunto una cache di ultimo livello (LLC) non inclusiva da 3 MB per slice core. Un carico di lavoro single core ha accesso a 12 MB di LLC nel die a 4 core o fino a 24 MB nella configurazione a 8 core (maggiori dettagli sui prodotti a 8 core in un secondo momento).

Dunque Intel lancerà CPU Tiger Lake con un massimo di otto core. Il palcoscenico è pronto per una battaglia a eliminazione diretta con AMD su tutto lo spettro mobile. Nel suo post, Phelps osserva che Tiger Lake dovrebbe raggiungere miglioramenti di frequenza di 1.2x e frequenze turbo di 4.8GHz, con “altro in arrivo”.

Sarebbe più sorprendente – e allarmante – per Intel non riuscire a offrire la concorrenza nel mobile quest’anno. Il mobile è stato il più grande punto di forza storico di Intel rispetto ad AMD e Intel ha una grande esperienza nell’ottimizzazione dei sistemi mobili per un consumo energetico minimo. AMD ha cercato di recuperare il ritardo in questo senso; vincere il Surface Laptop 3 è stato un grosso problema per l’azienda un anno fa perché rappresentava la vittoria OEM di più alto profilo di AMD fino ad oggi. I ritardi senza precedenti ai 10 nm di Intel, hanno permesso ad altri concorrenti di raggiungere o addirittura superare l’azienda, ma Intel sente chiaramente di aver affrontato i problemi in modo abbastanza efficace da riprendere il posto di guida. Presto AMD lancerà la sua architettura Zen 3 e vedremo finalmente i due produttori lanciarla contemporaneamente con architetture mobili nuove di zecca.

Il post sul blog di Intel non afferma se la società lancerà CPU a otto core da 15 W come ha fatto AMD, o se limiterà i suoi chip a otto core a parti di fascia più alta con un consumo energetico corrispondentemente più elevato. Conoscere le gamme TDP delle parti ci direbbe molto su come Intel si aspetta che competano con AMD, motivo per cui la società è seduta su quella notizia per ora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *