Facebook censura modella xxl, ma poi chiede scusa

Facebook censura modella xxl

Tess Holliday, questo il nome della modella plus-size a cui il famoso social network di Mark Zuckerberg, Facebook, ha porto le sue scuse.

Tutto è cominciato quando Tess è stata scelta come testimonial per promuovere l’evento “Femminista e grassa” organizzato da Cherchez La Femme, un gruppo australiano che organizza talk show che affrontano tematiche femministe, insorto non appena la richiesta di pubblicare il messaggio è stata respinta da Facebook.

Il colosso social aveva respinto la fotografia con le seguenti motivazioni: “L’immagine non è stata approvata perché contraria alla nostra politica su Salute e Fitness. Mostra un corpo o parti del corpo in un modo indesiderabile e include primi piani di grasso e cellulite e la promozione di una condizione medica negativa, come i disordini alimentari. Il post non verrà rimosso, ma non può apparire come annuncio. Al suo posto, consigliamo l’immagine di un’attività, come correre o andare in bicicletta”.

La produttrice dell’evento, Jessamy Gleason, ha dichiarato di essere rimasta senza parole dopo aver letto le motivazioni di Facebook e il gruppo ha subito replicato al social, dichiarando: “Facebook ha ignorato il fato che il nostro evento discuterà della positività del corpo – che è presente in tutte le forme e taglie, ma nel caso particolare del nostro evento, in corpi grassi – ed è invece giunto alla conclusione che avessimo intenzione di far star male con se stesse le donne, pubblicando l’immagine di una meravigliosa donna taglia forte”.

Ma la caparbietà di Tess ha ribaltato la situazione e Facebook ha fatto marcia indietro scrivendo un comunicato con pubbliche scuse: “Il nostro team analizza milioni di immagini pubblicitarie ogni settimana e in alcuni casi proibiamo ingiustamente delle pubblicità. Questa immagine non viola le nostre linee guida. Ci scusiamo per l’errore”.

Per tutta la sua giovinezza Tess ha dovuto subire le angherie dei bulli della scuola e una volta adulta ha dovuto sentirsi dire che non sarebbe mai entrata nel mondo della moda a causa del suo peso. Lei non si è mai arresa ed oggi è una star dei social, ha perfino  fatto la protagonista di una campagna di lingerie su Vogue America.

Tess ha anche creato il movimento #EffYourBeautyStandards, ha disegnato una linea di abiti taglie forti ed è una testimonial della “body positivity”, ovvero della politica che spinge le donne ad accettare il proprio corpo.

Tutto supportato dal suo amato compagno Nick Holliday e del suo primo figlio Rylee, i suoi primi fan.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.