Addio Wii U, Nintendo ferma la produzione

Addio Wii U, la rivoluzionaria console non sarà più prodotta da Nintendo.

Sul sito ufficiale di Wii U appare la laconica scritta: “La produzione terminerà a breve”. E con queste parole si conferma lo stop della produzione della piattaforma.

Era il 18 novembre 2012 quando a sorpresa, partì la vendita di Wii U in USA e in Canada. Per la prima volta nella storia della Nintendo, una console casalinga era lanciata prima nei mercati occidentali e poi in quelli orientali.

Nelle intenzioni di Nintendo, probabilmente, c’era la volontà di surclassare il successo della Wii, la console più venduta della generazione precedente.

Era certo il produttore di Tokyo che Wii U, con il suo avveniristico sistema di controllo Wii U GamePad, il suo schermo touch screen resistivo capace di visualizzare sia informazioni diverse rispetto alla TV, sia l’immagine trasmessa sul televisore liberando dall’obbligo di occupare una TV durante l’uso, avrebbe sfondato.

Ma probabilmente Nintendo non ha fatto i conti con un mercato che forse, già ai tempi di Wii, cominciava a essere saturo.

E così, con le vendite in netto calo e l’etichetta di “flop” Wii U si appresta a finire in cantina e, a quanto pare, non farà nemmeno parte della line-up natalizia della Nintendo.

Di questa console si salvano i giochi Splatoon, Bayonetta 2 o Xenoblade Chronicles X che in qualche modo hanno incontrato il favore del pubblico rendendo meno triste la dipartita della sfortunata piattaforma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.