Bandite app che registrano le telefonate su Android

Bandite app che registrano le telefonate su Android

Google renderà impossibile per le app del Play Store la registrazione delle telefonate.

Google ha già adottato misure più severe contro i cosiddetti “registratori di chiamata“, ma dall’11 maggio colmerà nuovamente un’importante scappatoia.

Google porrà fine alle app nel Play Store che registrano le telefonate per gli utenti, le app di registrazione delle chiamate.

Dall’11 maggio, per tali app non sarà più possibile effettuare registrazioni utilizzando le funzionalità di accessibilità dei telefoni Android, secondo una modifica delle norme di Google.

I registratori di chiamata utilizzano da anni le autorizzazioni di accessibilità di Android per offrire i loro servizi.

Google ha reso impossibile per gli sviluppatori registrare le telefonate con le app con l’arrivo di Android 9 Pie.

Di conseguenza, alcuni sviluppatori sono usciti dal Play Store, raggiungendo naturalmente solo un gruppo di utenti molto più ristretto. Molti sviluppatori hanno quindi trovato una scappatoia nelle funzionalità di accessibilità.

I registratori di chiamata sono controversi, perché in molti paesi è illegale registrare le conversazioni telefoniche.

Le nuove misure non hanno alcun effetto sulle funzioni di registrazione rilasciate dal produttore del telefono.

Questo perché le app di sistema possono richiedere qualsiasi autorizzazione perché sono preinstallate su un telefono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.