RoBoHoN, è di Sharp lo smartphone robot sensibile

Sharp ha realizzato RoBoHoN, uno smartphone robot sensibile capace di ascoltarci e capirci.

E così Sharp lancia sul mercato giapponese RoBoHoN, lo smartphone che capisce le nostre emozioni e risponde alle domande.

Le sembianze sono quelle tipiche di un piccolo robot. Alto più o meno venti centimetri, adotta il sistema operativo Android 5.0.

Il robot si attiva con comandi vocali ed è dotato di un piccolo touchscreen sulla parte posteriore. In pratica Sharp ha pensato a una specie di personalizzazione di un assistente virtuale.

Quando gli si chiede qualcosa, il robot si colora di viola se non ha capito. Se diventa verde, invece, ha capito tutto ed è pronto a soddisfare le nostre richieste.

Ha le funzioni di un normale smartphone: legge mail e messaggi, invia la risposta che volete, chiama il numero desiderato, fa da sveglia e ricorda gli appuntamenti.

A tutto questo, però, si aggiunge un sistema di riconoscimento facciale e vocale per rispondere anche alle nostre domande o alle nostre osservazioni. In più può camminare, sedersi e ballare.

Quando si scatta una foto con la fotocamera che ha sulla fronte, risoluzione di 320×240 pixel, RoBoHoN la può proiettare su qualsiasi superficie a disposizione. Se la foto, per esempio, ci commuove o ci intristisce, il robot ci consola dicendoci che va tutto bene e che ci vuole bene.

Quando arriverà in Italia questo smartphone robot in grado di capirci? Probabilmente mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.