Apple: dopo Galaxy Note 7, va in fumo anche iPhone 7

Dopo il Galaxy Note 7 di Samsung, va in fumo anche iPhone 7 di Apple: che sia il numero 7 a portare sfortuna?

Scherzi a parte, dall’Australia arrivano notizie di un iPhone 7 che va a fuoco. Il testimone, e la vittima, dell’accaduto è un istruttore australiano di surf.

Non ci sono stati feriti e nemmeno danni, ma dalla foto si vede chiaramente che quello che va a fuoco non è il Galaxy Note 7.

Ad andare  in fiamme è stato lo smartphone dell’istruttore Mat Jones, il quale testimonia che quanto è accaduto il “fattaccio”, il telefono era all’interno della sua auto poggiato sul sedile sotto un pantalone.

A un certo punto, l’abitacolo, senza che ci fosse nessuno all’interno dell’autovettura, si è riempito di fumo. Perché è andato a fuoco anche iPhone 7? Ancora non si sa.

Secondo The Next Web potrebbe essere sempre colpa delle batterie al litio che, per quanto sicure, possano esplodere se si surriscaldano o si sottopongono a qualche stress di troppo.

Stabilire la causa dell’esplosione del dispositivo di Apple, in questo caso particolare, unico per quanto si sappia al momento, non è cosa facile.

Apple sta indagando sull’accaduto e si spera che, prima o poi, rilasci un comunicato ufficiale in merito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *