Zuckerberg alza un muro intorno alla casa, la protesta dei vicini

“Sento voci spaventose che parlano di innalzare muri. Se il mondo comincia a chiudersi verso di sé allora la nostra comunità dovrà lavorare per unire le persone”, queste le parole di Mark Zuckerberg scritte qualche settimana fa sul proprio profilo Facebook personale contro Donald Trump a causa della sua intenzione di costruire un muro per bloccare gli immigrati illegali.

Zuckerberg ha sempre sostenuto di battersi per l’abolizione delle barriere, ma evidentemente questi discorsi non sono validi quando si parla della sua vita privata, almeno questa è la percezione dei residenti dell’isola di Kauai, nell’arcipelago delle Hawaii, che si sono visti portare via il panorama sull’oceano dopo che il CEO di Facebook ha innalzato un muro di recinzione lungo la sua villa.

Secondo quanto riportato dalla stampa locale, il muro sarebbe alto circa un metro e 80 e ancora non ci sono informazioni in merito alla sua lunghezza. Zuckerberg acquistò il terreno di quasi 300 ettari nel 2014 per 100 milioni di dollari.

Una residente di Kauai ha dichiarato: “Sono oltremodo scontenta del muro   so che appartiene a Zuckerberg e i soldi non sono un problema per lui. Io sono alta quasi un metro e 80 e quando cammino non vedo altro che questo muro”. La donna non è l’unica a non aver gradito la novità: “È immenso  è triste che arriva uno, compra un considerevole pezzo di terreno e la prima cosa che fa è tagliare la vista che è stata disponibile per l’intera comunità per anni”, commenta un altro vicino. “Le sue dichiarazioni pubbliche spesso non sembrano riflettere il suo stile di vita. Questo è un uomo che ha detto che le persone in realtà non vogliono la privacy e poi ha comprato invece quattro case nei dintorni della sua proprietà a Palo Alto in California per assicurarsi l’isolamento”, ha dichiarato un altro residente.

Secondo gli abitanti dell’isola, il muro rovina il paesaggio naturale del luogo e impedisce che arrivi la brezza dall’oceano. Alcuni dei vicini del CEO di Facebook hanno tentato di affiggere messaggi al famoso muro, ma secondo alcuni media locali sono stati prontamente tolti. Un portavoce locale di Zuckerberg ha dichiarato che “muri di pietra come questo costruiti lungo le strade sono di solito usati per ridurre l’effetto dei rumori”.

Ti potrebbero interessare

Normativa GDPR per la privacy, se vuoi avere maggiori informazioni o negare il consenso clicca su "Informativa" oppure su Accetta per proseguire la navigazione