Pec, ecco a cosa serve

Pec ecco a cosa serve

Oggi, che dobbiamo fare un’iscrizione a un concorso, dobbiamo interfacciarci con la pubblica amministrazione o dare una sorta di “certificazione” a quello che inviamo, ci occorre la Pec: ma di cosa si tratta?

La Posta Elettronica Certificata (PEC) è il sistema che consente di inviare e-mail con valore legale equiparato ad una raccomandata con ricevuta di ritorno, come stabilito dalla normativa, ed in particolare dal DPR 11 Febbraio 2005 n.68.

La Pec serve per  la trasmissione di messaggi in formato elettronico, che possono contenere qualsiasi tipologia di informazione ed allegato, dei quali si voglia avere la certezza di recapito ed integrità. 

Il suo principale vantaggio è certamente la velocità e la comodità, dato che si può spedire qualsiasi documento senza recarsi all’ufficio postale, ma non bisogna trascurare neppure il fatto che la Pec non solo certifica la trasmissione e l’avvenuta consegna di un messaggio, ma ne garantisce anche l’integrità del contenuto rendendo lo strumento ancora più versatile e adatto a svariati utilizzi.

Per usufruire del servizio si deve disporre di una casella di PEC presso uno dei gestori autorizzati. Al momento dell’invio di una mail PEC, il gestore PEC del mittente si occuperà di inviare a quest’ultimo una ricevuta che costituirà valore legale dell’avvenutatrasmissione del messaggio, con precisa indicazione temporale del momento in cui la mail PEC è stata inviata.

In egual modo, il gestore del destinatario, dopo avergli depositato il messaggio PEC nella sua casella, fornirà al mittente una ricevuta di avvenuta consegna, con l’indicazione del momento temporale nel quale tale consegna è avvenuta.

foto@Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *